Area Locale 22.06.2006

Nuova edizione de "Il muro dei muri" di Abate
di Attardi Rossi

 Si potrebbe definire vero e proprio piccolo ri-esordio di Carmine Abate; si tratta dell’uscita (prevista proprio per questi giorni) del libro di debutto dello scrittore calabrese: Il muro dei muri esce in edizione Oscar Mondadori (pp. 210, euro 8.40).
E’ un “romanzo di racconti” che ha come protagonisti i “germanesi”, ovverosia gli immigrati italiani in Germania, con le loro storie di dipartite e ribellione, i loro conflitti generazionali, la loro inadeguatezza in un luogo “altro”, e la loro lingua improvvisata e personalissima.
Il muro dei muri fu pubblicato per la prima volta in tedesco nel 1984. La prima versione in italiano risale solo al 1993 (in un’edizione ampliata della casa editrice Argo).
Le quattordici storie sono tutte incentrate sul tema dell’emigrazione e dell’incontro tra culture differenti e necessariamente costrette a coesistere.
L’anima dei racconti sempre quella di qualche giovane alle prese con la rabbia per la partenza, o con l’attesa del ritorno, o ancora con la voglia d’integrazione e di apertura, che accomuna un po’ tutti coloro che si lasciano dietro qualcosa e qualcuno per andare in cerca di prospettive, (si spera) migliori, o per lo meno nuove.