Vita 1 settembre 2004

Campiello 2004, sbarca l'emigrazione. Ottimo Abate
 di Selena Delfino

Il tema dell'emigrazione s'intreccia con la storia di Tullio e del suo ritorno a Hora, il paese natale della Calabria. Ma il romanzo non solo questo: la storia di un amore segreto ed anche la storia di Marco, il figlio di Tullio. Ma, soprattutto, un sentito e commosso omaggio a quel rito pagano, rivitalizzato in rituale cristiano, che l'accensione di un grande fal nel centro del paese nel periodo natalizio. Una festa che dura giorni, e che per Tullio (ma probabilmente anche per l'autore) significa una cosa sola: ritorno a casa. Come al solito, Abate scrive un libro diretto, senza artifizi linguistici, senza rinunciare al suo stile emozionante e poetico. Non c' dubbio su chi dovrebbe essere il vincitore del Premio Campiello 2004.